polpette e peperoni ripieni
Secondi ma non troppo

Polpette e peperoni ripieni

Cosa portare in tavola per fare festa? Polpette e peperoni ripieni. Mio marito ha definito questo secondo piatto saporito e dal costo contenuto, “un mangiarino giusto”. La preparazione è semplice, gli ingredienti di ottima qualità fanno la differenza.

Ho acquistato della buona carne trita di manzo, salsiccia delicata, prezzemolo fresco e i peperoni di Roberto, il mio fruttivendolo. Mi conosce e sa che privilegio all’aspetto, il sapore sincero di frutta e verdura.

A settembre inoltrato si trovano ancora dei buoni peperoni. Roberto mi ha consigliato per questa ricetta quelli lunghi, i peperoni corno, saporitissimi.

Domenica mattina ho, dunque, preparato un impasto con carne trita, salsiccia, uovo, pane ammollato nel latte, Grana Padano, un pizzico di sale, prezzemolo fresco. Con parte dell’impasto ho farcito i peperoni, con il resto ho fatto le polpette. Beh, così ho risolto il pranzo della domenica, quello che, per tradizione, deve essere un po’ speciale.

Oltre agli ingredienti, servono: una pirofila per la cottura dei peperoni, una padella antiaderente per friggere le polpette, un’ampia ciotola, un piatto fondo dove ammollare il pane per l’impasto, un tagliere e la mezzaluna, o un robot da cucina per tritare il prezzemolo fresco che, rispetto a quello surgelato, ha tutto un altro sapore 😉

polpette e peperoni ripieni
Polpette e peperoni ripieni sono buoni anche tiepidi

Difficoltà: bassa
Preparazione: 30 minuti
Cottura dei peperoni ripieni: 1 h e 15 minuti
Cottura delle polpette: 25 minuti
Porzioni: 4 abbondanti
Costo: medio

Ingredienti e quantità per 5 persone (i soliti 4 e la schiscetta del lunedì):

  • 5 peperoni lunghi tipo corno
  • 500 g di carne trita di manzo
  • 150 g di salsiccia
  • 1 uovo
  • 40 g di prezzemolo fresco
  • 60 g di Grana Padano
  • 1 panino raffermo
  • latte q.b
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b

Come preparare polpette e peroni ripieni

  1. Per le polpette e peperoni ripieni, lavare questi ultimi, tagliare la parte superiore senza buttarla, eliminare i semi. Staccare dai gambi le foglie di prezzemolo, lavarle e asciugarle. Spezzare il panino grossolanamente e metterlo ad ammollare nel latte.
  2. Preparare ora l’impasto, che useremo come ripieno dei peperoni e per le polpette In un’ampia ciotola mettere la carne trita, unire quindi la salsiccia, senza budello, l’uovo, il Grana Padano, il prezzemolo tritato, il pane ben strizzato, due pizzichi di sale. Amalgamare generosamente con le mani tutti gli ingredienti.
  3. Con l’aiuto di un cucchiaino da caffè riempire i peperoni e chiuderli con la parte superiore. Il loro bel cappello con il picciolo.
  4. Con l’impasto avanzato preparare le polpette. Prelevare una porzione d’impasto della dimensione di una piccola albicocca, arrotondatela con il palmo delle mani e schiacciatela leggermente. Riporre le polpette su di un piatto, coprirle con la stagnola e riporle in frigorifero.
  5. Versare ora nella pirofila un filo d’olio extravergine, disporre i peperoni, salarli leggermente e irrorarli con olio evo. Metterli in forno a 180 °C. Cuocerli avendo cura di rigirarli di tanto in tanto.
  6. Mentre i peperoni cuociono, friggere le polpette. In una padella antiaderente, versare abbondante olio extravergine. Portarlo alla giusta temperatura. Friggere a questo punto le polpette, prima a fiamma vivace, poi a fuoco lento. Devono risultare ben dorate. Una volta pronte, togliere le polpette dalla padella e tenerle a parte.
  7. Dieci minuti prima di sfornare i peperoni ripieni, unire le polpette. Portare in tavola la pirofila e servire con insalata.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.