Albondigas al forno con pinoli
Secondi ma non troppo

Albondigas al forno con pinoli. Una storia di polpette

Che saranno mai le albondigas al forno con pinoli? Sono polpette di carne macinata di manzo alla maniera di mia nonna Ester, sorelle dei mondeghili, che prepara mio marito. Un secondo piatto o uno stuzzichino, una tapa, come direbbero gli spagnoli. Furono proprio gli spagnoli, durante 170 anni di dominazione del Ducato di Milano, a trasferirci la ricetta della polpetta di carne, acquisita, pensate un po’, dalle abitudini gastronomiche arabe. Una storia di polpette lunga secoli e trasversale a diverse culture. 🙂

La parola mondeghili e i mondeghili sono una trasformazione del termine e della ricetta delle albondigas. Le albondigas di carne sono preparate con macinato fresco di manzo, i mondeghili con avanzi di carne lessata o brasata. Il termine sembra derivare dall’arabo al-bunduc (Nuovo Codice cucina lombarda, pag. 94 Buona Lombardia).

La nonna Ester, Esterina per noi, preparava le albondigas, o polpette di carne macinata di manzo, con uvetta e pinoli. Il dolce dell’uvetta in famiglia non piace, sigh. L’Esterina le passava nel pane grattugiato e le friggeva. Le polpette fritte sono buone e golose, per cena meglio cuocerle in forno.

Ho portato in tavola le albondigas al forno con i pinoli ben calde con un contorno di scarola piccante. Ricordate? Ho condiviso la ricettina la scorsa settimana. 😉

Per trasformare la storia delle albondigas al forno con pinoli in un piatto gustoso servono: carne di manzo macinata, prezzemolo fresco, aglio, uova, pane raffermo, Grana Padano, latte, noce moscata, pinoli, olio evo. Per amalgamare gli ingredienti una ciotola, per dare forma alle polpette le vostre mani, una mezzaluna o un robot da cucina per tritare il prezzemolo, per cuocere una pirofila.

Albondigas al forno con pinoli
Le albondigas al forno con i pinoli sono polpette preparate con macinato di manzo

Difficoltà: bassa
Preparazione: 20 minuti
Cottura in forno: 50 minuti
Porzioni: 4/6
Costo: basso

Ingredienti e quantità:

  • 500 g di carne trita di manzo
  • 40 g di pinoli
  • 50 g di Grana Padano
  • 1 uovo
  • 40 g di prezzemolo fresco
  • 1 fesa d’aglio
  • 1 panino raffermo di media grandezza
  • latte q.b
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b

Come preparare le albondigas al forno con pinoli

  1. Per le albondigas al forno con pinoli, staccare dai gambi le foglie di prezzemolo, lavarle e asciugarle. Spezzare il panino grossolanamente e metterlo ad ammollare nel latte. Meglio usare un panino con parecchia mollica, renderà più morbide le polpettine.
  2. Preparare ora l’impasto delle albondigas. Tritare finemente le foglie di prezzemolo e l’aglio con la mezzaluna o un robot da cucina. In un’ampia ciotola mettere la carne trita. Aggiungere l’uovo, il Grana Padano, il prezzemolo tritato con l’aglio, il pane ben strizzato, due pizzichi di sale, una leggera grattugiata di noce moscata e i pinoli. Amalgamare con le mani tutti gli ingredienti, sino a ottenere un composto omogeneo. Se siete allergici alla frutta secca, evitate i pinoli e la noce moscata.
  3. Preparare ora le polpette. Prelevare una porzione d’impasto della dimensione di una piccola albicocca, arrotondarla con il palmo delle mani e schiacciarla leggermente. Riporre le polpette su di un piatto, coprirle con la stagnola e riporle in frigorifero, se non le cuocete subito.
  4. Preriscaldare il forno a 180 °C. Versare in una pirofila un filo d’olio extravergine, disporre le albondigas una accanto all’altra.
    Infornare le polpette e cuocerle per 50 minuti. Servire le albondigas al forno con pinoli accompagnate da verdure di stagione cotte o crude.

Qualche consiglio. Non volete usare il pane ammollato nel latte? Sostituitelo con una patata di medie dimensioni, ridotta a purea. In questo caso, se l’impasto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungete un tuorlo. Preparare delle buone polpettine è più facile di quel che non si creda. Meglio farle in casa.

Se amate i sapori particolari, il dolce accostato al salato, aggiungete all’impasto le uvette, come faceva la nonna Ester. Reidratate le uvette in acqua e strizzatele, ne servono 40 g. I pinoli croccanti con il dolce dell’uvetta creano un contrasto piacevole, intrigante. Provate a servire le albondigas al forno con pinoli insieme a una salsa piccante, diventano uno stuzzichino goloso. Infilate, invece, in un panino con due foglie d’insalata, le polpettine sono un fast food homemade da leccarsi i baffi.  Una polpetta ci salverà, lo dice un libro. Buon appetito! 😉

Annunci

Un pensiero riguardo “Albondigas al forno con pinoli. Una storia di polpette”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.