Pizza con la scarola fatta in casa
Secondi ma non troppo

Pizza con la scarola fatta in casa

Buona giornata a tutti. Avete voglia di una pizza con la scarola fatta in casa davvero speciale? Ieri ho sperimentato una nuova farina. Si chiama Omega Fibre ed è un mix di: farina di grano tenero tipo 2, semi di girasole, farina di quinoa, semi di canapa, farina di miglio, glutine di frumento, crusca di frumento tostato, farina di frumento.

Con questa miscela per panificazione ho preparato l’impasto di un’ottima pizza con la scarola, saporita, leggera, particolare. Golosissimi i semini e il gusto rustico della pasta che avvolge la scarola stufata con olive e peperoncino.

Per la lievitazione dell’impasto ho seguito i preziosi consigli di Christian Trione. Trione, per chi non lo sapesse, è campione del mondo di panificazione. L’ho visto all’opera durante un mini corso organizzato da Cerealia, azienda leader nella produzione di farine professionali, ora disponibili online anche in formato consumer da 500 g. Le usa Zuffetti, il fornaio abbiatense, da cui acquisto ogni giorno un ottimo pane.

Christian Trione è un genio, io solo una dilettante. La pizza con la scarola sfornata ieri è stata un successone. Merito del pre-impasto, della farina speciale o della mia passione per farine, pizza e pasticci?

Oggi vi spiego soprattutto le fasi dell’impasto di questa squisita pizza fatta in casa. Ricordate? Ho pubblicato la ricetta della scarola stufata con olive e peperoncino nella categoria Secondi ma non troppo.

Cosa procurarci per la pizza con la scarola da fare home-made? Per l’impasto: farina Omega Fibre (in alternativa farina di grano tenero tipo 2), farina tipo Manitoba, acqua, lievito di birra, sale fino, zucchero, olio extravergine d’oliva. Per il ripieno: scarola, alici sott’olio, aglio, peperoncino, olio extravergine d’oliva. Se come me non avete l’impastatrice procuratevi il matterello. Inoltre occorrono: una ciotola, una forchetta, una teglia, la bilancia, un bicchiere graduato, un mixer a immersione, pellicola trasparente.

Pizza con la scarola fatta in casa
Ho preparato l’impasto della pizza con la scarola con una speciale miscela per panificazione
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 20 minuti
  • Tempo di lievitazione dell’impasto: 7 h minimo
  • Cottura: 35 minuti
  • Porzioni: 4/6
  • Costo: medio

Ingredienti e quantità per 1 pizza con la scarola

per il pre-impasto della pizza:

  • 50 g di farina 0 tipo Manitoba
  • 2 g di lievito di birra
  • 100 ml di acqua tiepida

per l’impasto della pizza:

  • 500 g di farina Omega fibre o di farina di grano tenero tipo 2
  • 14 g di lievito di birra
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine d’oliva

per la farcitura di scarola:

  • 2 cespi di scarola
  • 2 peperoncini freschi o essiccati
  • 4 filetti di alici sott’olio
  • 1 fesa d’aglio
  • 5 cucchiai di olive taggiasche denocciolate
  • olio extravergine d’oliva

Come preparare la pizza con scarola fatta in casa

  1. Per fare la pizza con la scarola, prima di tutto preparare il pre-impasto: in un bicchiere graduato sciogliere 2 g di lievito di birra in 100 ml di acqua tiepida, aggiungere 50 g di farina tipo Manitoba setacciata. Frullare con il mixer, in modo tale da miscelare bene la farina. Coprire il bicchiere con pellicola trasparente. Occorrono circa due ore per notare in superficie delle bolle e un leggero incavo al centro. A questo punto il pre-impasto, la biga liquida, è pronto per essere aggiunto alla farina. Dimenticavo, mantenete il bicchiere con la biga in un luogo tiepido.
  2. Mentre il pre-impasto della pizza lievita, lavare la scarola e cucinarla, come vi ho raccontato nella ricetta Un contorno piccante. Scarola stufata con peperoncino e olive  
  3. Trascorso il tempo di lievitazione del pre-impasto, versare a fontana Omega fibre o una farina di tipo 2 in una ciotola capiente. Praticare con l’indice un incavo laterale. Aggiungere in questo piccolo foro 2 cucchiaini di sale fino.
  4. Sciogliere in 200 ml di acqua tiepida 14 g di lievito di birra. Al centro della fontana unire un cucchiaino di zucchero, il pre-impasto, l’acqua con il lievito, mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva. Con i rebbi di una forchetta incorporare alla farina gli ingredienti liquidi. Impastare quindi con le mani, sino a ottenere un panetto morbido ed elastico.
  5. Sigillare con pellicola trasparente la ciotola contenente la pasta della pizza. Lasciare lievitare in forno spento a luce accesa per 4 h.
  6. Trascorso il tempo di lievitazione, suddividere l’impasto della pizza a metà. Ungere con un filo d’olio extravergine la teglia, infarinare il piano di lavoro e il matterello. A questo punto, stendere i due panetti di impasto in modo tale che possano coprire la superficie della teglia.
  7. Sistemare il primo disco di pasta nella teglia. Strizzare un poco la scarola, per eliminare il liquido in eccesso, disporla sulla superficie della pasta. Sovrapporre alla scarola il secondo disco di pasta, avendo cura di sigillare bene i bordi. Lasciare lievitare la pizza con la scarola per un’ora.
  8. Preriscaldare il forno a 200 °C, infornare, cuocere per 35 minuti. Servire la pizza con la scarola tiepida. Buon appetito!

Omega fibre non è una miscela economica, direi che è un regalo che potete farvi per le occasioni speciali. Altrettanto speciale la pizza con la scarola che ho sfornato. Gustosa e leggera si è mantenuta perfettamente anche il giorno dopo. A presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.