Secondi ma non troppo

Pizza con trevisana e cotechino di recupero

La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte e non ha molta voglia di cucinare. Se festeggiassimo l’Epifania con gli avanzi delle feste o con il cotechino che ci hanno regalato? Vi propongo una golosissima pizza con trevisana e cotechino di recupero, provatela!

Guardando il cotechino avanzato a Capodanno mi sono chiesta cosa farci. Polpette, polpettone, risotto, ravioli o una pizza? Poi in frigorifero ha fatto capolino la trevisana. Mi sono detta, se questa cicoria rossa è tanto piacevole con speck e salsiccia, perché non accostarla, con il suo gusto delicatamente amaro, al cotechino e preparare una pizza bianca?

Ho usato la trevisana o radicchio precoce. Se volete una pizza gourmand acquistate il radicchio tardivo, gennaio è il mese migliore per deliziarsi con questo prezioso ortaggio. Il radicchio precoce, la trevisana, ha foglia allungata, quello tardivo ha foglia stretta con la punta che tende ad arrotolarsi. La trevisana ha costo basso, il radicchio tardivo più elevato, è un’Indicazione Geografica Protetta e si ottiene attraverso una serie di passaggi piuttosto laboriosi.  Mi pareva uno spreco usare il radicchio tardivo per la mia pizza di recupero. La trevisana è ottima ed era in casa.

Per la nostra pizza con trevisana e cotechino servono: farina 0 tipo Manitoba, farina 00 di tipo 2, acqua, lievito di birra, olio extravergine d’oliva, trevisana, aglio, mozzarella, grana grattugiato, un piccolo cotechino, sale fino. Occorrono inoltre: la bilancia, un bicchiere graduato, una centrifuga per insalata, una ciotola capiente, una padella antiaderente, il matterello, la placca da forno.

Pizza con trevisana e cotechino di recupero
La pizza con trevisana e cotechino è un’idea per recuperare il cotechino avanzato o per proporlo in modo diverso
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 minuti
  • Tempo di lievitazione dell’impasto: 7 h minimo
  • Cottura della pizza: 25 minuti
  • Cottura della trevisana 20 minuti
  • Porzioni: 4/6
  • Costo: basso

Ingredienti e quantità per 1 pizza con trevisana e cotechino di recupero

per il pre-impasto della pizza:

  • 50 g di farina 0 tipo Manitoba
  • 2 g di lievito di birra
  • 100 ml di acqua tiepida

per l’impasto della pizza:

  • 500 g di farina di grano tenero tipo 2
  • 14 g di lievito di birra
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine d’oliva

per la farcitura:

  • 3 cespi di trevisana
  • 1/2 cotechino avanzato
  • 1 mozzarella
  • 1 fesa d’aglio
  • 40 g di Grana Padano
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Come preparare la pizza con trevisana e cotechino di recupero

  1. Per fare la pizza con trevisana e cotechino di recupero, prima di tutto preparare il pre-impasto: in un bicchiere graduato sciogliere 2 g di lievito di birra in 100 ml di acqua tiepida, aggiungere 50 g di farina tipo Manitoba setacciata. Frullare con il mixer, in modo tale da miscelare bene la farina. Coprire il bicchiere con pellicola trasparente. Occorrono circa due ore per notare in superficie delle bolle e un leggero incavo al centro. A questo punto il pre-impasto, la biga liquida, è pronto per essere aggiunto alla farina. Dimenticavo, mantenete il bicchiere con la biga in un luogo tiepido.
  2. Mentre il pre-impasto della pizza lievita, lavare la trevisana, tagliarla a listerelle e asciugarla. Schiacciare con il palmo della mano lo spicchio d’aglio. In una padella versare un filo d’olio extravergine d’oliva, unire l’aglio, farlo insaporire, eliminarlo prima di aggiungere le listarelle di trevisana e un pizzico di sale.
  3. A fiamma moderata cuocere la trevisana per una ventina di minuti, sino a farla appassire. Spegnere la fiamma.
  4. Sbriciolare il cotechino cotto e tenerlo a parte. Se è necessario cuocere il cotechino, potete fare riferimento ai suggerimenti che ho condiviso nella ricetta del cotechino con lenticchie.
  5. Trascorso il tempo di lievitazione del pre-impasto, versare a fontana la farina di tipo 2 in una ciotola capiente. Praticare con l’indice un incavo laterale. Aggiungere in questo piccolo foro 2 cucchiaini di sale fino.
    Sciogliere in 200 ml di acqua tiepida 14 g di lievito di birra. Al centro della fontana unire un cucchiaino di zucchero, il pre-impasto, l’acqua con il lievito, mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva. Con i rebbi di una forchetta incorporare alla farina gli ingredienti liquidi. Impastare quindi con le mani, sino a ottenere un panetto morbido ed elastico.
  6. Sigillare con pellicola trasparente la ciotola contenente la pasta della pizza. Lasciare lievitare in forno spento a luce accesa per 4 h.
  7. Trascorso il tempo di lievitazione, ungere con un filo d’olio extravergine la placca da forno, infarinare il piano di lavoro e il matterello. A questo punto, stendere l’impasto della pizza, sistemarlo sulla placca, coprirlo con pellicola trasparente, lasciarlo lievitare per una mezz’ora.
  8. Tagliare la mozzarella a dadini. Disporre sulla superficie della pizza la trevisana, la mozzarella, il grana, irrorare la superficie con olio extravergine.
  9. Preriscaldare il forno a 200 °C, infornare, cuocere per 15 minuti, aggiungere il cotechino sbriciolato, terminare la cottura. La pizza con trevisana e cotechino di recupero è davvero golosa. 😉

La cucina degli avanzi mi diverte, salva l’economia familiare e riserva sorprese piacevoli. La pizza con trevisana e cotechino è una bontà e un’ottima idea per proporre in modo originale questo insaccato.

La Befana 🙂 vi consiglia di non lavorare troppo il 6 gennaio, neppure in cucina. Organizzare un pranzo unconventional potrebbe far felici tutti. La pizza anche. Buona Epifania a grandi e piccini. 🙂

Annunci

2 pensieri riguardo “Pizza con trevisana e cotechino di recupero”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.