Gnocchi di patate
Primi minestre e brodini

Come faccio gli gnocchi di patate

Come faccio gli gnocchi di patate? Direi, pensando agli gnocchi perfetti dei miei nonni. Li aiutavo ogni volta, con tanto di grembiulino, cucito in casa e ornato di pizzo. Stavo in piedi sul seggiolino, per riuscire ad arrivare al tavolo. Il mio compito era passare ogni gnocco sui rebbi della forchetta. Tutte le settimane, fare gli gnocchi di patate era un lavoro di famiglia. Il nonno cuoceva le patate e faceva l’impasto, la nonna e io ci occupavamo di ricavare dall’impasto i rotolini, tagliarli a pezzetti, ricamarli. Mi piaceva un sacco! Era uno dei miei giochi preferiti.

Ora, lasciando i ricordi nel cassetto, vediamo insieme come preparare dei buoni gnocchi. Farli home-made è facile ed economico, cosa che, visti i tempi, non guasta. Gli gnocchi fatti in casa hanno soprattutto un sapore e una consistenza impareggiabili. Che dirvi, non hanno nulla a che vedere con quelle palline di gomma che, di solito, si acquistano o, peggio, ci propinano nelle mense e nei ristoranti dove si mangia alla svelta.

L’ingrediente fondamentale degli gnocchi è la patata giusta. Potremmo dire, parafrasando il noto proverbio, patata vecchia fa buon gnocco. 🙂

Tra le innumerevoli varietà di patate, per preparare gli gnocchi, meglio scegliere quelle vecchie e farinose. Da escludere le novelle. Sono perfette quelle di montagna. D’altra parte, la coltivazione della patata iniziò in Perù, circa 7000 anni fa, a 4.000 mt di altezza sull’altopiano andino. Se volessimo scrivere un articolo dedicato a questo prezioso tubero potremmo titolarlo dalle Ande agli Appennini. Noi però ci occupiamo di gnocchi, vediamo come li faccio.

Per preparare gli gnocchi occorrono: patate farinose, farina di grano tenero tipo 0, un uovo piccolo, due pizzichi di sale. Procuratevi: un passaverdure o uno schiacciapatate, taglieri o vassoi di cartone, un coltello, una forchetta, una ciotola capiente, una pentola per la cottura delle patate, la bilancia. Io utilizzo la pentola a pressione e cuocio le patate a vapore.

Gnocchi di patate
Gli gnocchi di patate riescono alla perfezione utilizzando patate farinose
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 25 minuti
  • Cottura: 4 minuti/ quando vengono a galla
  • Porzioni: per 4 persone
  • Costo: basso

Ingredienti e quantità per 4 persone:

  • 750 g di patate farinose
  • 250 g di farina di grano tenero tipo 0
  • 1 uovo piccolo
  • 2 pizzichi di sale

Ricetta per la preparazione degli gnocchi di patate

  1. Prima di preparare gli gnocchi, lavare accuratamente le patate, in modo da rimuovere il terriccio. Per la cottura a vapore, versare in pentola acqua fredda, facendo in modo che non superi il cestello, disporre le patate nel cestello, cuocerle 45/50 minuti. Per la cottura tradizionale mettere le patate in acqua fredda, cuocerle per una quarantina di minuti. Tenete conto che la cottura delle patate varia in relazione alla loro dimensione. Per fare gli gnocchi le patate devono essere ben cotte.
  2. Una volta cotte, togliere le patate dalla pentola. Sbucciarle ancora calde, lasciarle intiepidire un poco, ridurle in purea con lo schiacciapatate o con il passaverdure. Meglio non utilizzare il mixer, rende la purea collosa.
  3. Unire alla purea di patate, la farina e l’uovo, rotto a parte, per rispettare le buone norme di igiene e verificarne la freschezza.
  4. Aggiungere due pizzichi di sale, iniziare a impastare velocemente, prima con la punta delle dita, poi con la mano, sino a ottenere un composto morbido, non troppo colloso e neppure troppo intriso di farina.
  5. Infarinare bene il piano di lavoro e le mani, staccare dall’impasto piccole porzioni, disporle sul tagliere, ricavare dei filoncini del diametro di circa un centimetro.
  6. Tagliare ogni filoncino in modo tale da ricavare gnocchi lunghi 1 cm.
  7. Una volta ricavati gli gnocchi, passarli sui rebbi della forchetta, schiacciandoli delicatamente con il pollice. In questo modo si ottiene una fossetta sulla base dello gnocco e una rigatura della superficie. La forchetta deve essere appoggiata sul piano, leggermente inclinata, con le punte rivolte verso l’alto.
  8. Disporre gli gnocchi, uno accanto all’altro, su taglieri infarinati, lasciarli risposare per un quarto d’ora. Spolverizzarli di farina.
  9. In una grossa pentola portare a bollore abbondante acqua salata, versare gli gnocchi, gettandoli in acqua con le dita. Gli gnocchi sono cotti, quando arrivano in superficie. A questo punto scolateli, con un mestolo forato, disponeteli in una casseruola, conditeli a piacere.
  10. Per portare in tavola gli gnocchi ben caldi, scolateli con il mestolo forato aggiungendoli al sugo, che avete preparato in precedenza. A fiamma dolce mescolateli, per condirli in modo omogeneo.

Gli gnocchi di patate possono essere conditi con un buon ragù, con un sugo leggero di pomodoro e basilico, con pesto, burro fuso e salvia. Credo che ognuno di noi li ami con sughi diversi. A me piacciono con il ragù al rosmarino, ripassati in forno con mozzarella e parmigiano. Che dire gli gnocchi di patate sono sempre buoni, non solo il giovedì.

Se siete in due, potete preparare gli gnocchi con la mia ricetta, disporli su vassoi di cartone, coprirli con pellicola, senza pressarli, congelarli. Una volta congelati, conservate gli gnocchi negli appositi sacchetti. Per cuocerli, fate bollire abbondante acqua salata, versate gli gnocchi ancora congelati, portandoli a cottura, come vi ho suggerito nella fase 9 della ricetta.

Datemi retta, provate a fare gli gnocchi in casa. Solo mettendo le mani in pasta e sbagliando si impara. A presto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.