Pizza di Pasqua con erbe aromatiche
Secondi ma non troppo

Pizza di Pasqua con erbe aromatiche

A casa mia sono ufficialmente iniziati gli esperimenti per il pranzo di domenica prossima e voi a Pasqua cosa portate in tavola? Ogni anno a me piace preparare un pane speciale, un lievitato condito e profumato, per accompagnare salumi, formaggi e uova sode. Così venerdì pomeriggio mi sono messa a fare l’impasto della pizza di Pasqua, ispirandomi alla ricetta umbra, ho aggiunto le erbe aromatiche, appena piantate, del pecorino grattugiato, un po’ di grana e adattato le fasi di lievitazione.

La pizza lievitata che vi propongo, simile alla crescia pasquale, è un pane condito, che caratterizza la tradizione umbro-marchigiana e laziale. Ho letto la ricetta di questa meravigliosa torta cresciuta, dal sapore deciso, sul ritaglio di un vecchio giornale, ho poi pensato di modificarne ingredienti e fasi. Malgrado non abbia una planetaria per impastare, sono soddisfatta del risultato. Provatela, è buona anche da gustare in semplicità. Qui non ne è rimasta neppure una briciola!

Pecorino stagionato, rosmarino, origano e abbondante pepe nero, macinato al momento, regalano alla pizza di Pasqua un gusto rustico, un sapore antico.

Vediamo insieme cosa ci serve e come fare la nostra torta pasquale. Occorrono: farina 0 tipo Manitoba, lievito di birra, uova, pecorino grattugiato, Grana Padano o Parmigiano Reggiano grattugiati, rosmarino, origano fresco o maggiorana, pepe nero, miele, olio extra vergine d’oliva, burro, sale fino, acqua minerale naturale. Procuratevi poi una ciotola piccola, una ciotola grande, un piatto fondo, un bicchiere graduato, una forchetta, una spatola, una frusta da cucina, un colino a maglie sottili, una tortiera da 24 cm, carta forno, pellicola trasparente, la bilancia.

Pizza di Pasqua con erbe aromatiche
La pizza di Pasqua con erbe aromatiche è una torta salata che accompagna salumi, formaggi e uova sode
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 45 minuti
  • Tempo di lievitazione dell’impasto: 20/24 h
  • Cottura: 60 minuti
  • Porzioni: 12
  • Costo: basso

Ingredienti e quantità

per il lievitino della pizza di Pasqua:

  • 50 g di farina 0 tipo Manitoba
  • 4 g di lievito di birra
  • 100 ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiaini da tè di miele

per il primo impasto:

  • 100 g di farina 0 tipo Manitoba
  • 200 ml di acqua
  • 16 g di lievito di birra
  • il lievitino

per l’impasto definitivo:

  • 400 g di farina 0 tipo Manitoba
  • 1 rametto di rosmarino
  • 10 g di foglioline di origano fresco o maggiorana
  • 100 g di pecorino grattugiato
  • 70 g di Grana Padano o Parmigiano Reggiano
  • 60 g di burro morbido
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 3 uova
  • 2 cucchiaini da caffè di sale fino
  • pepe nero q.b.
  • il primo impasto

inoltre:

  • farina per spolverizzare il piano di lavoro e i panetti in fase di lievitazione

Come fare la pizza di Pasqua con erbe aromatiche

  1. Prima di iniziare a preparare l’impasto della pizza di Pasqua, lavare e asciugare le erbe aromatiche, togliere il burro dal frigorifero, pesarlo, metterlo in una ciotolina in modo tale che si ammorbidisca.
  2. Per il lievitino: sciogliere in un piccolo contenitore 4 g di lievito in 100 ml di acqua tiepida, aggiungere il miele e la farina setacciata. Mescolare con fruste da cucina. Coprire con pellicola e lasciar lievitare per circa due ore. Il lievitino è pronto quando raddoppia di volume e in superficie si notano delle bolle d’aria e un leggero incavo al centro.
  3. Per il primo impasto: nel bicchiere graduato sciogliere 16 g di lievito in 200 ml di acqua tiepida, versare il liquido in una ciotola, aggiungere 100 g di farina e il lievitino, mescolare con le fruste da cucina, sino a rendere l’impasto liscio e privo di grumi. Sigillare con pellicola trasparente. Far lievitare per altre due ore, sino a quando il composto sarà raddoppiato di volume e in superficie si saranno formate delle bolle. Io ho messo la ciotola nel forno spento a luce accesa, per avere una temperatura costante.
  4. Quando il primo impasto è pronto, rompere le uova in un piatto fondo unire abbondante pepe nero, sbatterle con una frusta elettrica o con una frusta da cucina.
  5. Per l’ultimo impasto: staccare le foglioline di origano, tagliare grossolanamente gli aghi di rosmarino. Versare in una grande ciotola o sul piano di lavoro 400 g di farina, unire le erbe aromatiche. Con l’indice su un lato praticare un incavo aggiungere il sale fino.
  6. A questo punto, con i rebbi di una forchetta incorporare, un poco alla volta, le uova sbattute. Aggiungere il burro morbido a pezzetti, l’olio evo e il composto lievitato, che abbiamo chiamato primo impasto. Iniziare a lavorare gli ingredienti con un cucchiaio di legno. Continuare a incorporarli con la punta delle dita e il palmo, cospargendo l’impasto, se occorre, con pochissima farina e avendo cura di staccare i residui dalla mano con una spatola.
  7. Lavorare l’impasto della pizza di Pasqua energicamente per 30 minuti. Inizialmente il composto risulterà molto morbido, lavorandolo con pazienza diventerà elastico. In questa fase spolverizzate mani e piano di lavoro con pochissima farina.
  8. Quando l’impasto risulterà omogeneo e si staccherà facilmente dalle mani, infarinare una ciotola, lavorare la pasta della pizza di Pasqua, ottenendo un panetto tondo dalla forma regolare, inciderlo a croce in superficie, sigillare la ciotola con pellicola, far lievitare per 4 ore, lontano da correnti d’aria, in un luogo tiepido. Quando il panetto sarà raddoppiato di volume, infarinare il piano, impastarlo ancora per 20 minuti, ripiegandolo più volte su se stesso, ridargli la forma iniziale. Infarinare una ciotola, mettere il panetto al centro del contenitore, sigillare con pellicola, riporre in frigorifero sino al giorno successivo.
  9. Il giorno dopo, togliere l’impasto della pizza di Pasqua dal frigorifero, impastare nuovamente per una decina di minuti. Bagnare e strizzare la carta forno, rivestire la tortiera, disporre il panetto al centro, coprire con uno strofinaccio. Far lievitare per tre ore, sino a quando il panetto sarà raddoppiato di volume. Preriscaldare il forno a 185 °C. Sbattere un uovo con un goccio di latte, spennellare la superficie della pizza.
  10. Quando il forno avrà raggiunto la temperatura desiderata, infornare la pizza di Pasqua, ponendo accanto alla tortiera una ciotolina con l’acqua, in modo tale che la torta cuoccia in luogo umido per un’ora. Prima di sfornare, verificare la cottura con un bastoncino per spiedini. Quando la nostra pizza è pronta, lasciare il forno aperto per una decina di minuti, sfornarla, farla intiepidire, prima di tagliarla.

Mentre la pizza di Pasqua è in forno si sparge per casa un profumo meraviglioso di erbe e di pane che invita all’assaggio. Se riuscite a resistere, fate intiepidire la torta, prima di servirla con salumi o formaggi.

Per conservarla, sempre che ne avanziate, avvolgetela in pellicola trasparente. La pizza di Pasqua con le erbe aromatiche dura un paio di giorni. Vi auguro una buona settimana. 😉  A presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.